FACTUREE sulla produzione additiva: quale contributo alla ri regionalizzazione?

Gedrucktes Metallteil

La stampa 3D può apportare una maggiore flessibilità e indipendenza dalle catene di approvvigionamento globali

FACTUREE sulla produzione additiva: quale contributo alla ri regionalizzazione?

Berlino, 16 maggio 2022 – Cresce l’importanza della ri regionalizzazione delle catene di approvvigionamento nella crisi delle consegne. La produzione additiva può supportare questo processo. Grazie all’alto grado di automazione e al peso relativamente limitato esercitato dal costo del lavoro sui costi di produzione, anche i Paesi industrializzati e ad alto reddito dell’UE potrebbero produrre in modo competitivo e acquisire una maggiore indipendenza a livello internazionale. Questa l’opinione del Produttore Online FACTUREE (www.facturee.de/it). L’azienda, che può contare su un’ampia rete di produzione di oltre 2.000 partner produttivi in quasi tutti i settori, sta attualmente ampliando la propria offerta di stampa 3D a metallo, campo in cui intravede un grande potenziale - ma anche qualche limitazione.

Difficoltà di approvvigionamento, rotte lunghe e problemi di reperimento dei materiali spesso determinano ritardi nella produzione. Una situazione che può essere contrastata con la produzione additiva, che consente di produrre pezzi e componenti direttamente sul posto e nel momento esatto in cui sono necessari e di aggirare così i problemi di consegna. La produzione just in time consente anche di risparmiare, ad esempio sui costi di magazzino: i pezzi possono essere prodotti in lotti su richiesta con la stampa 3D e, in questo modo, viene meno l’esigenza di stoccare i pezzi di ricambio. 

“La produzione additiva ha grandi prospettive nel quadro della ri regionalizzazione della produzione. Ritengo però poco realistico pensare all’indipendenza come a qualcosa di immediato. Esistono ancora troppe dipendenze economiche perché ciò sia possibile. Inoltre, questa tecnica di produzione è soggetta a numerose restrizioni tecnologiche che ne limitano tuttora l’applicazione nell’industria. Un ostacolo importante è dato dal gran numero di materiali e processi proprietari, che da un lato pone grandi sfide per i costruttori e, dall’altro, genera incertezza. In questo senso vedo una grande necessità di interventi di standardizzazione e normazione e auspico un consolidamento del mercato. Tuttavia, la tecnologia ha compiuto progressi formidabili e continuerà ad affermarsi”, sostiene Benjamin Schwab, co fondatore e CMO di FACTUREE.

La Produzione Online con approccio technology agnostic

Attualmente, FACTUREE offre alle aziende l’accesso alla produzione additiva e ai relativi vantaggi. Il Produttore Online dispone di un’ampia rete di produzione di circa 2.000 partner produttivi in quasi tutti i settori, fra cui la lavorazione a CNC, la lavorazione della lamiera, la stampa 3D e la surface technology. Il settore della stampa 3D a metallo è attualmente in fase di ampliamento.

“Quando riceviamo richieste di componenti che sono stati concepiti come pezzi CNC, ma che possono essere stampati in 3D a un costo inferiore, segnaliamo questa possibilità e spesso è così che avviene il primo contatto del potenziale cliente con la produzione additiva. Ed è così che ne promuoviamo l’accettazione. Tuttavia, per noi la produzione additiva non rappresenta una soluzione universale. Occorre sempre decidere caso per caso quale sia il processo appropriato”, afferma Benjamin Schwab.

FACTUREE seleziona il produttore più adatto per ogni esigenza e raccomanda il processo produttivo appropriato. “Soprattutto quando occorre soddisfare particolari esigenze in fatto di proprietà meccaniche, tolleranze e qualità delle superfici, la produzione additiva non può sostituirsi a tecniche produttive consolidate nel settore industriale, come la lavorazione a CNC. Il grande vantaggio del nostro ecosistema è quello di non essere vincolato ad un’unica tecnica di produzione, ma di permetterci di scegliere in base alle esigenze”, conclude Benjamin Schwab. 

Numero di caratteri: 3.922

Breve ritratto di FACTUREE – Il Produttore Online:

La cmwk GmbH con sede a Berlino opera sotto il marchio registrato FACTUREE come primo Produttore Online. L'azienda persegue l'obiettivo di fornire ai suoi clienti componenti progettati a disegno con un approccio all'avanguardia, puntando sulla digitalizzazione, automatizzazione e sull'ampia rete di partner produttivi. FACTUREE ha infatti oltre 2.000 fornitori e più di 15.000 macchinari per le lavorazioni a CNC, la lavorazione della lamiera, la stampa 3D e i trattamenti di superficie. Questo garantisce capacità produttive costanti. Tutti i partner sono sottoposti a un continuo sistema di quality management certificato ISO 9001. Con FACTUREE è possibile realizzare sia prototipi che piccole e grandi serie. I clienti provengono da tanti settori diversi, ad esempio: industria meccanica, settore biomedico, modellismo, robotica, automotive e aerospace. Aziende leader come Siemens, Parker Hannifin, KMU sono clienti FACTUREE, così come alcuni istituti di ricerca e università. FACTUREE lavora in tutta Europa ed è in costante crescita sul mercato europeo.

Ulteriori informazioni: www.facturee.de/it