Lavorazioni di stampa 3D
con la Produzione Online

Approvvigionamento all'avanguardia
di componenti su misura

Ampia rete di fornitori + selezione smart + unica fonte = Produzione Online

Grazie a una rete di oltre 2000 partner, FACTUREE ha accesso a capacità produttive praticamente illimitate nel campo delle lavorazioni meccaniche di ogni tipo, garantendo così la vostra catena produttiva.

Utilizzando algoritmi basati sull'intelligenza artificiale troviamo per voi il produttore ideale in termini di qualità, prezzo e tempi di consegna - per qualsiasi progetto, dal prototipo alla lavorazione in serie.

FACTUREE è il vostro solo riferimento e unico partner contrattuale per l'intero progetto, assumendosi la piena responsabilità di garantire l'approvvigionamento veloce di pezzi di qualità.

Pezzo realizzato con stampa 3D

Stampa 3D: la Produzione Online funziona così

Facturee Info Graphic Icon 1

Richiesta d'offerta

  • Direttamente sul nostro sito
  • Oppure per e-mail
  • Assistenza telefonica

Elaborazione offerta

  • Tempi di reazioni rapidi, offerta solitamente in giornata
  • Studio di fattibilità tecnica in due fasi
  • Flessibilità nell'ottimizzare prezzi e tempi di consegna
Facturee Info Graphic Icon 2
Facturee Info Graphic Icon 3

Ordine

  • Oltre 2000 partner di produzione specializzati
  • Selezione del fornitore più adatto con il supporto di un algoritmo
  • FACTUREE è il solo riferimento e l’unico partner contrattuale

Produzione

  • La più vasta gamma di lavorazioni disponibile sul mercato
  • Capacità produttive illimitate
  • Quality management certificato ISO 9001
Facturee Info Graphic Icon 4
Facturee Info Graphic Icon 5

Spedizione

  • Tempi di consegna rapidi garantiti
  • Consegna espressa in tutta Europa
  • Spedizoni sempre a impatto zero

I nostri vantaggi rispetto al classico approvvigionamento conto terzi

Velocità

  • Tempi di consegna rapidi garantiti
  • Tempi di reazioni rapidi, offerta solitamente in giornata
  • Direttamente sul nostro sito
  • Consegna espressa in tutta Europa

Flessibilità

  • La più vasta gamma di lavorazioni disponibile sul mercato
  • Prototipi, piccole e grandi serie
  • Più di 300 materiali sempre garantiti
  • Tutto da una sola fonte

Affidabilità

  • Capacità produttive illimitate
  • Bassa percentuale di reclami
  • Quality management certificato ISO 9001
  • Account manager personale

Azienda

E-Mail

Prosegui e ricevi offerta
Richiedi un'offerta

Ulteriori informazioni sulla produzione online e i suoi vantaggi nel nostro ultimo whitepaperThe future of parts procurement (english)

Operazioni di stampa 3D

Selezione offerta:

  • Tutti i più comuni processi di stampa
  • Plastiche, resine, metalli, etc.
  • Inclusa finitura superfici
  • Prototipi e produzione in serie

Specifiche stampa 3D

  • Dimensioni min.: L 3 mm x l 3mm x H 3 mm
  • Dimensioni max.: L 1.000 x l 1.000 x H 1.000
  • Spessore: da 0,2 mm
  • Numero pezzi: a partire da 1 pz.
Filamento per stampa FDM

Cos'è la stampa 3D?

La stampa 3D è un procedimento produttivo per cui un componente o un gruppo vengono realizzati aggiungendo materiale strato dopo strato. Per questa ragione si parla di produzione additiva o additive manufacturing. Attualmente si sta verificando un vero e proprio boom della stampa 3D, in particolare nella produzione industriale. Nel 2018 sono stati investiti ca. 18 miliardi di dollari nella stampa 3D e il trend è ancora in crescita. Nella produzione industriale la stampa 3D si è ormai affermata come valida alternativa alle tecnologie sottrattive come la tornitura e la fresatura.

Anch se se il principio alla base della stampa 3D rimane lo stesso, esistono comunque differenze significative tra i le varie tecniche. Oltre all'estrusione di materiali è ad esempio possibile l'indurimento di polimeri liquidi oppure l'uso di polvere legata.

Additive manufacturing

Grazie alla vasta rete di partner produttivi FACTUREE è in grado di fornire l'intera gamma di additive manufacturing. E' in oltre possibile commissionare la produzione di pezzi di fresatura a CNC, tornitura a CNC e lavorazioni di lamiere.

Stampante 3D industriale

Nella tecnologia FDM (Fused Deposition Modeling - modellazione a deposizione fusa) un materiale plastico sciolto (in rari casi un metallo) viene depositato strato dopo strato su un piano di lavoro creando un modello 3D. Alla base di questa tecnologia c'è sempre un disegno 3D del pezzo creato con software CAD e un software di slicing che definisce il percorso del materiale. In tal modo la stampante 3D, tramite un ugello, rilascia il filamento estruso strato per strato.

FDM (Modellazione a Deposizione Fusa)

I vantaggi dell'FDM stanno soprattutto nella velocità e nei costi ridotti di stampa, consentendo tempi di consegna molto rapidi a prezzi contenuti. I pezzi dimostrano anche un'ottima stabilità. A sfavore dell'FDM va la scarsa precisione e la presenza di inestetismi. Alcuni materiali come l'ABS possono andare incontro a deformazioni (warping). Inoltre non è possibile realizzare solidi completamente pieni, si usa infatti sempre una struttura a riempimento.

I materiali più comuni nella stampa FDM sono tutti i polimeri termoplastici come ABS, PP, PEEK, PA, PA6, policarbonati, PET, PP, etc. L'applicazione sui metalli è in fase di sviluppo, ma non trova attualmente uso in ambito industriale.

La stereolitografia (SLA) è la tecnica di stampa 3D industriale in uso da più tempo (le prime applicazioni risalgono al 1983). La tecnologia SLA funziona sfruttando le caratteristiche fotopolimerizzanti di alcune resine se esposte alla luce. I fotopolimeri (ad es. resine epossidiche o sintetiche) sono immerse in un fluido composto dai loro stessi monomeri. Un raggio laser scandisce la superficie del liquido sulla base del modello CAD del pezzo da realizzare indurendo il materiale. Dopo la prima scansione la piattaforma si abbassa di alcuni millimetri in modo che la superficie si bagni di nuovo completamente per ricominciare il processo di irradiazione, formando così strato dopo strato il pezzo.

I materiali utilizzabili nella stereolitografia sono esclusivamente le resine sintetiche fotosensibili come epossidi, acrilici ed elastomeri. La stereolitografia trova uso nella modellazione, nel design e nella prototipazione, ma anche nella produzione di componenti funzionali, o di dimostrativi per modellatura. A suo sfavore va la fragilità dell'oggetto creato con questa tecnologia, cosa che ne limita l'impiego. Sono inoltre sempre necessarie delle ulteriori lavorazioni dopo la stampa, quali l'indurimento nell'armadietto a raggi UV e l'eliminazione delle strutture di supporto. Per questo la stereolitografia è un processo produttivo costoso.

Componenti compatti, alta precisione e risoluzione in tempi molto rapidi: attualmente la tecnologia MJF è quella più efficace nell'ambito della stampa 3D. Un liquido conduttore (agente di fusione) viene distribuito su uno strato sottile di polvere (solitamente PA12). Il materiale viene quindi esposto a una fonte di calore a infrarossi. I punti tracciati dall'agente di fusione raggiungono temperature più alte del resto del materiale, fondendo. Per massimizzare l'accuratezza dei contorni si utilizza un agente di dettaglio, depositato sulla superficie direttamente intorno alla traccia dell'agente di fusione. Questo causa differenze di temperatura che consentono di ottenere bordi e contorni accurati.

Un punto a favore della tecnica MJF è certamente l'alta densità (quasi 100%) del pezzo, nonché la velocità di stampa, che è circa 10 volte superiore rispetto ad altri processi paragonabili. Con 1.200 dpi la risoluzione è notevolmente superiore rispetto a tutti gli altri processi di additive manufacturing. A discapito dell'MJF va la rugosità delle superfici e la scelta limitata di materiali (PA12). Inoltre, colori diversi da nero e grigio comportano sovrapprezzi.

Il PolyJet o Multi Jet Modeling è una delle tecnologie più ampiamente diffuse nel rapid prototyping. Una testina di stampa distribuisce goccioline microscopiche di fotopolimero strato per strato sulla piattaforma di lavoro per poi indurire il materiale mediante irraggiamento con lampada UV. Il range di spessore degli strati va dai 16 ai 32 µm, consentendo un'estrema accuratezza. Le superfici del pezzo sono lisce, con risultati qualitativamente comparabili alla tecnica di stampa a iniezione. Con la tecnica PolyJet è inoltre possibile combinare materiali diversi, ad esempio solidi e gommosi, già durante il processo di stampa, per creare un pezzo dalle caratteristiche completamente nuove. Va tuttavia menzionata la lentezza di questo processo, che comporta costi onerosi. Anche in qui è talvolta necessario l'impiego di costruzioni di supporto che devono poi essere eliminate manualmente, altro fattore rilevante a livello di costi.

Nella sinterizzazione laser selettiva (SLS) un sottile strato di polvere (solitamente elastomeri o plastiche poliammidiche) viene distribuito sulla piattaforma di costruzione della stampante 3D. La polvere viene poi sinterizzata a laser come da modello 3D. L'area di lavoro viene surriscaldata a una temperatura appena inferiore al punto di fusione del materiale, che si lega lungo i bordi da realizzare. In seguito a questa fase la piattaforma si abbassa di una misura pari allo spessore di uno strato e il processo ricomincia. Strato dopo strato viene così stampato in 3D l'oggetto da realizzare. Dal momento che eventuali parti sporgenti sono stabilizzate nella polvere non è necessario l'uso di strutture di supporto. I pezzi stampati si caratterizzano per l'elevata resistenza meccanica e termica e per la leggerezza. Con l'SLS è inoltre possibile realizzare sottosquadri o strutture che prevedono agganci. La rugosità delle superfici e un lungo tempo-ciclo vanno tuttavia a sfavore della tecnologia SLS. Rispetto ad altre tecniche come la stereolitografia o il PolyJet, la tecnologia SLS consente di raggiungere maggiori precisioni. I materiali più comuni sono le plastiche poliammidiche, anche se talvolta si possono utilizzare polimeri termoplastici come TPU o PEK. Il nylon (PA12) può essere combinato con altri materiali come alluminio o fibra di carbonio per ottenere compositi dalle caratteristiche particolari.

La fusione laser selettiva o SLM è una delle tecniche di stampa 3D più versatili ed economicamente produttive in alternativa alla saldatura, fresatura o fusione. Granuli di polvere di metallo vengono distribuiti strato dopo strato sulla piattaforma di lavoro e fusi a irradiazione laser lungo il contorno. Anche qui la piattaforma si abbassa dopo l'irradiazione per distribuire e fondere lo strato di polvere successivo. E' possibile stampare eventuali strutture di supporto in contemporanea al pezzo stesso.

Il grande vantaggio della fusione laser è certamente la sua versatilità costruttiva, che consente di realizzare geometrie molto complesse e componenti mobili da materiali difficili da lavorare con tecnologie sottrattive. Il materiale di scarto è minimo per un'ottima redditività. I materiali più comuni sono le leghe di alluminio, acciaio inossidabile e le leghe di cromo cobalto. Alcuni produttori utilizzano nomenclature alternative come DMLS (Direct Metal Laser Sintering), LMF (Laser Metal Fusion) o Addictive Layer Manufacturing, si tratta comunque sempre della medesima tecnologia di fusione laser selettiva.

Oltre ai processi sopraelencati, i più comunemente usati a livello industriale, esistono anche altre tecniche di stampa 3D. E' possibile ad esempio l'uso di una polvere simile al gesso che viene incollata con un agglomerante. Oppure c'è il DLP (Digital Light Processing), assimilabile alla stereolitografia, in cui però al posto di un laser si utilizza un proiettore o un display LCD. L'EBM (Electron Beam Melting ovvero fusione a fascio di elettroni) è una tecnologia che prevede l'utilizzo di polvere di materiali conduttivi. Un fascio di elettroni a elevata energie colpisce la polvere fondendola. 
E' difficile individuare in maniera univoca la tecnologia di stampa 3D più redditiva, veloce e adatta alla particolare applicazione richiesta. Ogni processo ha i suoi vantaggi e svantaggi. E' quindi opportuno valutare caso per caso quale tecnologia 3D sia più adatta prendendo in considerazione tutti i fattori.

Materiali per stampa 3D

Traendo vantaggio dalla nostra ampia rete di fornitori siamo in grado di garantire la più vasta selezione di materiali sul mercato.Non c'è quasi nessun materiale che non possa essere procurato in tempi brevi per i vostri pezzi da stampare in 3D. Ma se dovesse capitare, sappiamo quasi sempre fornire un'alternativa adeguata.

  • ABS
  • PC
  • PEEK
  • PEI
  • PET
  • PETG
  • PLA
  • Poliammidi (Nylon)
  • PP
  • Siliconi
  • etc.
  • Standard
  • Trasparenti
  • Durevoli
  • Flessibili
  • Termoresistenti per alte temperature
  • Simili a PC
  • etc.
Pezzi in resina epossidica stampati in 3D
  • Alluminio
  • Acciaio inox
  • Inconel
  • Titanio
  • etc.
Pezzo in metallo stampato con tecnologia SLM
  • Compositi (ad es. alumide)
  • Compositi a base di gesso
  • Altri materiali disponibili su richiesta
Ingranaggi di cioccolata

Stampa 3D – non solo prototyping

FACTUREE fornisce pezzi stampati a 3D in ogni tipo di quantità, dal prototipo alla produzione in massa. Richiedete un'offerta su misura in base a budget o tempi di consegna.Siamo a vostra disposizione.

Serie di pezzi stampata in 3D

Nella prototipazione ogni giorno conta. Produzione Online è ormai un sinonimo di velocità. Grazie alla nostra ampia rete di fornitori abbiamo sempre capacità disponibili e tempi di consegna rapidi. 

Anche per le serie la Produzione Online presenta dei vantaggi. La selezione smart consente infatti di trovare un produttore altamente specializzato in grado di lavorare un alto numero di pezzi con efficienza di costi. Chiedici di verificare a titolo gratuito se riusciamo a battere i vostri prezzi di acquisto.

Un contratto di fornitura quadro garantisce prezzi stabili a lungo termine e di conseguenza una pianificazione sicura. Con FACTUREE è possibile definire accordi di fornitura individuali basati sulle vostre necessità. 

Case Study: Festo

Festo si rivolge a "FACTUREE – Il Produttore Online" per l'approvvigionamento di componenti per lo sviluppo di prototipi funzionali

Produttore Online fornisce singoli componenti per prototipi – vantaggi fondamentali: tempistiche e costi contenuti

Logo Festo

La tecnologia di controllo e di azionamento pneumatico ed elettrico gioca un ruolo importante nell'automazione industriale. Festo, leader mondiale nella tecnologia dell'automazione, offre prodotti, sistemi e servizi per una vasta gamma di esigenze. Durante lo sviluppo di nuovi progetti, Festo si affida al Produttore Online FACTUREE come fornitore di pezzi per prototipi funzionali. I vantaggi: FACTUREE offre un ampio spettro di produzione, tempi di fornitura rapidi e consegne puntuali. Ciò consente a Festo di adattarsi rapidamente alle attuali esigenze dei clienti e del mercato.

Festo SE & Co. KG, con sede a Esslingen am Neckar, è un gruppo di aziende specializzate nella tecnologia di controllo e automazione. La multinazionale fornisce tecnologia di automazione pneumatica ed elettrica a 300.000 clienti in oltre 35 settori. Con le sue divisioni Automation (tecnologia di automazione) e Didactic (sistemi di apprendimento, formazione e consulting), Festo è leader mondiale sia nella tecnologia di automazione che nella formazione tecnica.

Tempestiva fornitura di componenti per prototipi funzionali

Festo lancia regolarmente nuovi prodotti sul mercato. Queste innovazioni vengono sottoposte ad analisi preliminari e a test funzionali approfonditi, utilizzando nuovi componenti che devono essere forniti in tempi rapidi. Per evitare ritardi nei processi di sviluppo e per ottimizzare le proprie risorse, Festo si rifornisce di componenti da FACTUREE - Il Produttore Online.

Bodo Neef, ingegnere di sviluppo presso Festo, spiega: "In passato abbiamo spesso riscontrato dei colli di bottiglia nell'approvvigionamento di componenti per prototipi, ed è per questo che abbiamo deciso di affidare la produzione dei pezzi a FACTUREE".

FACTUREE è un marchio di cwmk GmbH, che ha una vasta rete di produzione che attualmente comprende più di 500 partner di produzione nei settori della lavorazione CNC e della tecnologia delle superfici con circa 6000 macchine. Tutti i partner sono soggetti a un sistema di gestione della qualità data driven e certificato ISO 9001. I vantaggi di FACTUREE risiedono nella vasta gamma di partner e nella disponibilità di tecniche di lavorazione e trattamenti di superficie. Questo permette potenziali risparmi, una maggiore efficienza e affidabilità nelle consegne, dato che la disponibilità produttiva e i brevi tempi di consegna sono sempre garantiti.

Tra gli altri incarichi, Festo ha affidato all'azienda berlinese FACTUREE la produzione di parti lavorate, compresi vari prototipi di blocchi di valvole, per il test preliminare di un nuovo posizionatore. Il progetto includeva anche la lavorazione meccanica completa di parti speciali.

Axel Müller, membro del team di sviluppo dei posizionatori Festo, dice: "I requisiti dei componenti comprendevano contorni molto complessi e una qualità superficiale sopra la media. Tra tutti i fornitori che abbiamo esaminato, FACTUREE era il più adatto al nostro profilo di requisiti. Siamo rimasti colpiti dalla loro vasta gamma di metodi e opzioni di produzione, nonché dai tempi di consegna rapidi. Ci sono altri fornitori con un portfolio simile a FACTUREE, però hanno tempi di consegna troppo lenti per il modo in cui lavoriamo".

Approvvigionamento semplice e veloce con la Produzione Online

Il processo di approvvigionamento è risultato molto semplice. I disegni tecnici e i modelli 3D messi a disposizione da Festo hanno fatto da fondamento per l'elaborazione di un'offerta, cosa avvenuta in tempi rapidi. Festo ha trasmesso i file tramite il sito di FACTUREE, selezionando anche il tipo di lavorazione richiesta e il materiale.

Bodo Neef continua: "La consegna si è svolta nei tempi concordati. I prototipi sono stati sottoposti a scrupolose verifiche funzionali. Uno dei blocchi è risultato perfetto ed è stato subito possibile utilizzarlo. L'altro presentava invece un piccolo difetto ed è stato rimandato a FACTUREE per una rilavorazione. Il supporto del service è stato decisamente positivo, hanno organizzato la presa dei pezzi da rilavorare in tempi rapidi e, una volta sistemati, ce li hanno nuovamente consegnati."

I componenti forniti da FACTUREE sono risultati essere conformi alle specifiche richieste.

Una partnership che continuerà anche in futuro

Festo è ormai da anni cliente di FACTUREE e prevede di continuare anche in futuro di collaborare con il Produttore Online.

"Con la produzione di particolari complessi per applicazioni speciali, FACTUREE ci permette di stanziare preziose risorse per altri progetti, garantendoci una costante capacità produttiva attraverso il loro affidabile processo di approvvigionamento. Per noi anche la composizione dei prezzi è un aspetto positivo", conclude Axel Müller.

Altri case study